Il cartongesso è un sistema costruttivo cosiddetto “a secco” che si realizza assemblando profili in alluminio a formare un telaio, tamponato poi con lastre, appunto, di cartongesso, ovvero una combinazione di gesso e fogli di cartone. La composizione di tale sistema non deve però ingannare: il cartongesso consente infatti di realizzare pareti divisorie solide e resistenti, capaci di rivoluzionare la distribuzione planimetrica di un appartamento in modo semplice e piuttosto rapido. Il sistema di costruzione consente inoltre di aggiungere un isolamento termico o acustico supplementare all’interno dell’intercapedine che si viene a formare tra le due lastre di cartongesso accoppiate, agganciate alla struttura. E’ possibile, altrimenti, utilizzare apposite lastre già dotate di materiale isolante specifico, come è inoltre possibile utilizzare specifiche lastre di tamponamento per l’uso in ambienti umidi o esterni.

La sigillatura delle viti di aggancio delle lastre e dei giunti – rinforzati mediante nastro di rete – la stuccatura dell’intera superficie e la verniciatura finale consentono di ottenere una superficie liscia al pari di una comune parete in muratura intonacata.

La medesima struttura si può utilizzare a soffitto, per realizzare controsoffitti continui, verniciabili a piacimento, ed utili ad alloggiarvi, ad esempio, faretti e strisce LED per realizzare un’illuminazione integrata.

Ma la versatilità del cartongesso non si ferma qui.
In virtù della semplicità di taglio e montaggio tanto dei profili in alluminio quanto delle lastre stesse, con il cartongesso è possibile realizzare, non solo pareti divisorie, ma anche elementi dalla geometria più complessa. E’ possibile realizzare nicchie, mensole, panche, librerie, nonché strutture per accogliere ante e sportelli, realizzando, ad esempio, armadi a muro.

A questo proposito la progettazione di dettaglio ha un ruolo fondamentale: un attento progetto del sistema in cartongesso, abbinato al progetto di eventuali ante e ripiani in falegnameria, consente di ottenere un risultato su misura, capace di soddisfare al meglio le esigenze della committenza.

Nel caso di mensole, librerie etc… la manutenzione della superficie di appoggio può essere semplificata utilizzando come vernice di finitura uno smalto lavabile oppure sovrapponendo al cartongesso una sottile lastra di vetro o plexiglass tagliato a misura.

Nel caso di nicchie ricavate nella parete o librerie, si ottiene un risultato di grande effetto integrando nel sistema in cartongesso anche l’illuminazione, progettando specifici effetti di luce su superfici e oggetti.

Pertanto, se volete rivoluzionare gli spazi della vostra casa, ma soprattutto se volete impreziosirla con un arredo disegnato esattamente sulle vostre esigenze, il cartongesso è ciò che fa per voi.

Condividi: